Tra bellezza e magia, le casette a righe di mille colori di Costa Nova in Portogallo

di Simona Melis

Costa Nova, Ilhavo, Aveiro.
Costa Nova è un luogo incantevole, uscito da un libro di fiabe, in una lingua di terra tra lo stagno e il mare.
La sua bellezza è data dalla particolarità delle tante casette a righe di mille colori che mostrano, agli occhi del visitante, il grande rispetto che gli abitanti del posto nutrono per la terra e le sue ricchezze.
Le antiche capanne, chiamate Palheiros, nascono nel XIX secolo quando alcuni pescatori di Aveiro si spostano alla ricerca di nuove risorse. Con il tempo si trasformano in vere e proprie case, alcune delle quali abitate solo nei mesi estivi.
La leggenda racconta che la prima sarebbe stata costruita da Ramiro, un giovane pescatore, che si sarebbe innamorato perdutamente di una sirena. Consigliato dalla madrina, in una notte di tempesta, avrebbe raggiunto una strega che gli avrebbe rivelato come spezzare l’incantesimo e trasformare la sirena in una donna vera.
Ramiro avrebbe dovuto catturare, con la sua rete, il riflesso della luna piena sull’oceano e avrebbe dovuto portarlo fin dentro la casetta, in assoluto silenzio, facendo attenzione che la luna addormentata non si svegliasse.
Il povero pescatore seguì tutte le indicazioni ma, mentre transportava la sua rete, non vide un gabbiano sulla sabbia e così, calpestandolo inavvertitamente, lo spaventò. L’animale gridò a squarciagola, volando via, e svegliò la luna che fuggì dalla rete.
Ramiro non vide più la sirena, ma la sua casa rimase e dopo questa furono costruite le altre. Le leggende sono tante e con esse le motivazioni che cercano di giustificare la presenza delle righe.
Qualcuno dice che riproducessero i colori dei primi costumi da bagno, altri che servissero nei giorni di forte nebbia per riconoscere la propria casa, differenziandola dalle altre. Le male lingue aggiungono che in realtà servissero a chi avesse alzato un po’ troppo il gomito.
La magia è ovunque e mentre i pescatori sono intenti nelle loro faccende, e gli abitanti si aggirano tra i colori delle casette tradizionali, e le ville in stile liberty, la zona è presa d’assalto dai turisti che bramano per la foto migliore, mangiare nei tanti ristoranti, e visitare il bellissimo mercato dove si può trovare dell’ottimo pesce.
Alcuni di essi, un pochino invadenti, scavalcano le recinzioni, cercano di entrare in casa e si dimenticano che quello non è lo scenario di un film, ma un paese ricco di storia e tradizione. Ne sono testimoni una coppia di anziani, seduti sulla porta di casa a guardare lo splendido paesaggio, totalmente indifferenti alla curiosità della gente.
Chissà quante storie avrebbero da raccontare…
*Immagine web