Tutte le donne che erano in lei

DI AGOSTINO DEGAS

Lei viveva in un mondo di contrasti e di opposti,
poesia composta di parole solitarie
che esistono da sempre,
che si cercano reciprocamente,
ed insieme creano ritmo,
leggerezza, colore, musica,
bellezza, sentimenti, emozioni.
Conosceva ed amava
tutte le donne che erano in lei,
da quella più luminosa a quella più buia,
da quella più casta
a quella più sensuale e spregiudicata.
Riusciva a scatenare tempeste di sentimenti,
di passioni incontrollate.
Era arrivata ad odiarne qualcuna,
ma poi aveva imparato
a rispettarle ed amarle tutte,
anche quelle più aspre e imprevedibili.
Conosceva ed amava tutte le sue sfaccettature,
come fossero parti di un prezioso diamante.

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla