Una finestra sul mare

DI HORION ENKY

 

Una finestra aperta sul mare,
occhi che si perdono sull’orizzonte,
lacrime salate disperse sui ricordi
cocktail d’amori passati.
Piedi lasciano impronte sulla sabbia
schizzi d’onda bagnano un corpo sinuoso,
sirena che si posa su d’uno scoglio,
trappola dell’orgoglio.
Tutto s’allontana da un sogno,
gli attimi e le infinite parole,
nonostante nel cuore rimane il mare,
e un cappello di paglia per non dimenticare.
La terrazza rimane immobile,
la pioggia bagna la finestra,
da dove quando è aperta entra l’odore della salsedine,
un salto nel cielo il volar d’un gabbiano.
la sera sul tavolo rimane
un bicchiere vuoto con una cannuccia mordicchiata,
emana ancor il profumo d’aranciata
e sul sentiero non rimane nessun pensiero.

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società