Yoga e libertà

DI LILIA BOLZONELLA

Pensieri pesanti come macigni, parole insistenti e ripetitive, emozioni negative, voglio liberarmi da tutto ciò…ed ecco che mi siedo sul tappeto, gambe incrociate, le mani appoggiate sulle ginocchia e mi immergo nella pratica dello yoga, ascoltando le parole della nostra bravissima insegnante.

Pratico una disciplina antichissima (le prime immagini di persone ritratte in posizione yoga risalgono ai sumeri).
All’inizio è necessario imparare a respirare dal diaframma, in modo che la respirazione sia ampia e lenta per nutrirci maggiormente di ossigeno e per rilassarci, poi, insieme alle amiche della pratica yoga, riesco a “liberare la mente ” dai pensieri negativi, a “vedere” il mio corpo dall’interno, a sentire come il flusso sanguigno, a seconda dell’ asana (posizione) vada a nutrire un organo piuttosto che un altro donandogli più ossigeno.

Riscopro così una libertà e un’ampiezza di pensiero che esclude negatività, ma porta accettazione per ciò che non posso cambiare e determinazione ad agire per ciò che dipende da me.
Consiglio a tutti di praticare lo yoga, ma seguiti da un insegnante abilitato, si può iniziare ad ogni età.

Immagine tratta dal web

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità