Laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Ematologia,  opera come libero professionista sulla salute degli insegnanti dal 1992. Il suoi campi d’azione, il  Burnout e Stress Lavoro Correlato nella scuola e la prevenzione delle malattie professionali. Formazione e consulenza a docenti e dirigenti scolastici.
Esperienze lavorative nell’industria farmaceutica; nella Sanità Pubblica; in Regione Lombardia; in società di Comunicazione.
Autore di pubblicazioni scientifiche e di tre volumi sul tema del burnout degli insegnanti: Insegnanti; Salute negata e Verità nascoste-EDISES; Pazzi per la Scuola; La Scuola paziente; Scuola di Follia.

EMILIA URSO ANFUSO

Emilia Urso Anfuso – Fondatrice e direttore responsabile del quotidiano online di informazione www.gliscomunicati.it fondato nel 2006
Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica
Specializzata in politica, economia e inchieste
Esperta di comunicazione e web journalism
Scrive per il quotidiano Libero di politica, economia e attualità
Giornalista del Gruppo MOL S.p.A.: articoli di informazione nei settori della macro economia e del fisco
Scrive per il network di siti di informazione Puntoblog Media

www.gliscomunicati.it

 

VINCENZO SODDU

Vincenzo Soddu è nato a Cagliari nel 1962. Laureato in Lettere, nel 1987 inizia a lavorare nel mondo della scuola. Contemporaneamente si dedica a ciò che ama di più: scrivere. Spazia dai brevi saggi storici ai racconti della memoria. Dal 2012 si occupa del blog libriedintorniblog 2012, che aggiorna spesso e febbrilmente. Nel 2013 esordisce nella narrativa con “La neve a Gaza” (Caracò), libro incentrato sui difficili temi della guerra e dell’integrazione, e romanzo che lo ha portato a lavorare a stretto contatto con le associazioni di volontariato. Nel 2015, per Cuec, ha pubblicato “Un’isola da bere”, sesto numero della Rivista “Mieleamaro”, un’avventura letteraria accompagnata dal profumo del vino. Nel 2017 esce per Miraggi edizioni “Siria. Lezioni e parole”, scritto insieme agli alunni del suo Istituto. Del 2018 è il romanzo “Invisibili” (Arkadia), sui valori più profondi che ispirano il mestiere dell’insegnante. Attualmente vive e lavora nella sua città

 

FABIO BORLENGHI

Dirigente in pensione, laureato in ingegneria, è da molti anni impegnato nello studio e nella conservazione degli uccelli rapaci e dei loro ambienti naturali. Cofondatore dell’associazione Altura-ODV (www.altura-rapaci.org), di cui è segretario, svolge attività di ricerca di campo nell’Appennino centrale con particolare riferimento alla biologia dell’Aquila reale. Autore di diversi articoli scientifici pubblicati su riviste dedicate, svolge attività di contrasto verso le manomissioni degli habitat naturali e del paesaggio, in sinergia con altre associazioni ambientaliste. In particolare si batte per la salvaguardia dei crinali montani oggetto spesso di progetti infrastrutturali sbagliati e dannosi. Fortemente convinto dell’utilità di divulgare argomenti attinenti la conservazione della natura e le tante minacce che incombono su di essa.

FRANCESCO FRAVOLINI

Giornalista professionista, ha collaborato con diversi giornali nazionali tra i quali Paese Sera, Qui Roma, supplemento di cronaca romana de La Stampa; I Viaggi, supplemento de La Repubblica; Tuttolibri, supplemento de La Stampa; Famiglia Cristiana. Comincia la sua esperienza radiofonica a Novaradio Roma, emittente radiofonica delle Edizioni Paoline; nella redazione giornalistica realizza interviste a personalità della politica, della cultura e dell’attualità, conduce il giornale radio quotidiano e una trasmissione settimanale, in diretta, di approfondimento su temi riguardanti la cronaca, la politica, l’economia e il sociale. È appassionato di interviste e realizza per una Società Elvetica che organizza le produzioni radiofoniche della RAI in Svizzera (Cantone Ticino), 30 monografie a personalità della cultura e dello spettacolo. È docente a contratto di giornalismo a https://www.lezioneonline.it/e consigliere del Direttivo dell’Ente Nazionale per la Trasformazione Digitale e l’Innovazione (https://entd.org/). Scrive di viaggi, cronaca, turismo, economia sul webmagazine https://www.fulldassi.it/.

 

AGOSTINO DEGAS

Agostino Degas è il nome d’arte di Agostino Frau. Nato a Pula, in Sardegna, è cresciuto vicino Milano. Sin dalla gioventù dimostra una spiccata passione per ogni forma artistica, spaziando dalla musica alla scrittura. Disegnare e dipingere è una passione, trasmessagli dal padre, che lo accompagna da sempre. Poeta e scrittore,
pittore, studioso delle religioni, della musica e della filosofia. Negli anni ’90 inizia a viaggiare attraverso l’Oriente ed il Sud America, dove studia culture e religioni locali. Queste esperienze,  diventano lo spunto per i temi trattati.
Li ritroviamo infatti nei suoi aforismi  e nei suoi apprezzati Ritratti di donna in cui amore per la bellezza, per la diversità, sono molto evidenti. Introspezione e ricerca di sè diventano un cammino di crescita personale e spirituale.
Ha pubblicato il libro “Gli infiniti adesso dell’anima. Ritratti di donna.” Edizioni Spazio Interiore, Roma;  “Trentatré Pagine di poesia” Casa Editrice 33 pagine Srl
I suoi scritti vengono citati in libri, giornali e spettacoli teatrali.

 

FLORA CROSARA

Nata nel gennaio 1952 ad Asti.  Dopo gli studi classici e la laurea in Scienze Motorie  è stata insegnante di educazione fisica  e poi  insegnante specializzata di sostegno, formando e includendo, in 43 anni di lavoro, tanti ragazzi con diversa abilità, nella scuola media e superiore.  Da quando è  in pensione  coltiva con maggior cura la passione di sempre: scrivere.  Soprattutto  storie di  vita per raccontarsi e raccontare passioni, sentimenti, ideali.
PUBBLICAZIONI
Racconti: Anime in sintonia –  Micro e macro,  raccolta Antologie – Ed. Associazione l’ INEDITO – 2018; Una moderna storia d’altri tempi     – Luoghi d’ombra,  Antologie  – Ee. Associazione l’ INEDITO – 72018;  La storia del fiore corona – raccolta di racconti per bambini- Associazione Volontari Donnas (AO)  2020; Racconti vari – contributo allapubblicazione annuale fatta  a scopo benefico dall’Associazione  Mille gocce di Asti
Libri: Uno sguardo sulla vita –  Storie di donne  (Raccolta di racconti)                            Edito da Letteratura Alternativa Edizioni- Asti  (2020)

MARIA PARENTE

Giornalista e scrittrice, nata a Caserta e laureata in giurisprudenza. Appassionata di filosofia, libera pensatrice, dedica parte del  tempo libero alla riflessione sulle dinamiche della comunità per realizzare soluzioni che possano accrescere il nostro benessere intellettuale. Scrive poesie e aforismi per diletto. Giornalista televisiva su reti campane, cura e conduce rubriche video su piattaforma web. Caporedattrice di due testate online: La Notte(www.lanotteonline.it) e Skupmagazine (www.skupmagazine.it)
I Manuali a cui ha dato il contributo giornalistico: “L’Europa che conta”(Graus Edizioni) a cura del Prof. Avv. Giuseppe Catapano e Prof. Luca Filipponi; “Il cittadino e la sanità”(Graus Edizioni) a cura del Prof. Giuseppe Catapano e Dott. Daniele Orefice.
Link social: www.instagram.com/mariaparente__
FB: www.facebook.com/mariaparentegiornalista

RITA BONETTI

Rita Bonetti nasce a Bologna, in un piccolo vicolo situato nel centro della città. Appassionata di antropologia, in particolare all’evoluzione dell’uomo, si laurea in Archeologia, indirizzo Preistoria, presso l’Università degli Studi di Ferrara. Appassionata di lettura e scrittura da sempre, inizia la sua attività di scrittrice, e in collaborazione con due amiche, pubblica “Le Regine di Quadri” (Armando Siciliano Editore, Messina, 2017) un libro di racconti scritti a tremani. Con il nome d’arte Ritabù, compone versi in cui il sentimento d’amore è strettamente intrecciato al motivo della natura. Nel  Febbraio 2019 esce la sua prima raccolta di liriche “Persiane Blu” Armando Siciliano Editore. Le sue liriche si classificano ai primi posti ottenendo diversi premi e menzioni di merito in prestigiosi concorsi di poesia. Le sue opere sono presenti in un gran numero di Antologie e raccolte di Autori diversi.
Il 18 Maggio 2019 la sua poesia “Dettagli” e l’11 Gennaio 2020 la sua Poesia “Scrivi per me” vengono pubblicate nella rubrica La bottega della Poesia di Repubblica.

GINO MORABITO

Di umili origini letterarie, cresciuto a pane e Thoreau e strizzando l’occhio a Paperino,
impara presto a usare la penna e diversifica la sua scrittura diventando direttore editoriale di Musica Intorno e caporedattore di Red Carpet, ora pubblicando un libro di giochi, ora un racconto, ora un romanzo che ti fa volare e perfino una raccolta di poesie giovanili.
Abitante delle redazioni di cinema, musica e spettacolo; habitué della scrittura creativa approfondisce la strategia di comunicazione per imparare che alla fine bisogna scrivere in profondità, non in lunghezza. Facendo bene i conti, quarant’anni in poche righe. È un buon inizio.
Contatti:
ginomorabito@musicaintorno.it
Musica Intorno
https://www.musicaintorno.it/
Red Carpet magazine
https://www.redcarpetmagazine.it/red-carpet-2-2/

 

RENATA BUONAIUTO

Nasce a Napoli 24 maggio 1963. Laureata in Pedagogia, ha collaborato con innumerevoli quotidiani e blog on line, occupandosi di cronaca ed attualità. Nel 2013 pubblica il libro “Frammenti di vita” (Aletti Editore), un viaggio di emozioni e brevi poesie. Con lo stesso testo nel 2016 ottiene il premio speciale della critica al Concorso Città di Pontremoli. Partecipa alla VII edizione del Premio “I Moti dell’Anima”, di Positano raggiungendo il secondo posto con la poesia “Ancora un sogno”. Ha collaborato alla realizzazione di innumerevoli antologie e ad agosto 2019, pubblica con Guida Editori: “Tutto per amore”, la storia di Daniela Manzitti, una madre coraggio, che nel 2017 denunciò il figlio ponendo termine alla sua latitanza.

 

OLIVIA GOBETTI

Olivia Gobetti scrittrice e aforista bresciana e romana di adozione con una lunga esperienza anche nel campo radio televisivo a livello nazionale.
L’ultimo libro “500 aforismi in altalena” BastogiLibri sta riscuotendo un ottimo successo tra i lettori.
“Siamo tutti Aforisti” è la rubrica che ha condotto su Radio Italia Anni ’60. A breve partirà una collaborazione su Radio Cusano Campus.

 

ROBERTO DALL’ACQUA

Roberto Dall’Acqua Entra nel mondo del giornalismo – dopo il diploma di liceo classico – come correttore di bozze. Poi diventa redattore di musica, sport e spettacolo per testate locali. Si occupa di cultura, musica e spettacoli a Radio A, emittente della Curia milanese. Dal 2013 collabora con RadioTivuAzzurra e con Il Giornale del Ricordo dal 2016. È giornalista professionista dal 12 ottobre 1994. Ha 57 anni e risiede a Milano.

MASSIMO COLUZZI

Massimo nasce a Roma nel 1965, fotografa in modo amatoriale sin da quando bambino comincia a maneggiare una compatta Agfa. Predilige fotografare “Street” anche se non disdegna gli altri stili fotografici. E’ molto attento ai particolari e ai dettagli perché ritiene che una fotografia, la sua fotografia, debba raccontare. Ama definirsi un “cacciatore di attimi” e la sua arma non uccide, immortala. A dicembre del 19 ha realizzato la sua prima personale riscuotendo un discreto successo. Una delle sue fotografie è diventata la copertina di un libro
https://m.facebook.com/immaginidiMassimoColuzzi/
instagram.com/massimo_coluzzi
Massi.coluzzi@gmail.com

 

CLAUDIA ARU 

Claudia Aru Vive una intensa esperienza a New York e Barcellona, in seguito si trasferisce a Roma dove frequenta un master sull’organizzazione di eventi culturali all’Università “La Sapienza” e, parallelamente, studia ancora canto e gestisce diverse jam session della capitale. Torna in Sardegna e dà vita a svariate collaborazioni musicali con artisti sardi di spicco, per poi arrivare alla realizzazione del suo primo lavoro discografico da solista dal titolo “Aici” a cui seguirà “A Giru , a Giru”, “Momoti” e ” ARU” Approfondisce lo studio del canto fino al conseguimento del master di alto perfezionamento con la vocal coach americana Cheryl Porter che la inserisce nell’elenco dei suoi allievi illustri. Con una intensa attività concertistica in Sardegna e in Italia, Claudia ha portato il suo progetto in diverse capitali europee e a novembre 2016 a Osaka in Giappone per l’Istituto italiano di Cultura , nel novembre 2017 presso l’istituto di cultura di Pechino e Shangai, nel 2018 a Bangalore in India e nel gennaio 2020 a Lima, Perù.  E’ Laureata al DAMS di Bologna e al in canto Jazz al Conservatorio di Cagliari. Nel 2020 é stata in Niger insieme a Simone Soro per un progetto di scambio culturale e supporto psicosociale nel campo di profughi salvati dalla Libia di Hamdallaye

SALVATORE SALERNO

Docente in quiescenza dopo 42 anni di servizio, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Docenti e membro del consiglio nazionale. Fra i fondatori del sindacato scuola nella sua provincia diventato successivamente Flc Cgil, ha pubblicato in varie riviste e giornali on line articoli dedicati alla scuola pubblica italiana, libero pensatore con lo sguardo a sinistra. Continua a scrivere in blog personale e nei vari gruppi social, amministratore e fondatore del gruppo “SCUOLA&POLITICA” con 3700 membri credendo che la politica a scuola c’entri, eccome se c’entra visto che sono i decisori politici, Governo e Parlamento a stabilirne il percorso, nel bene e nel male, oggi più che mai senza l’influenza che sarebbe necessaria e più coerente anche dei sindacati del settore.

SILVANA PINTO

Silvana Pinto è nata a Catania il 9 luglio 1971. Il suo primo romanzo dal titolo “Non ho altRo che me” è stato pubblicato il 25 giugno 2019 a Catania dalla casa editrice Prova d’Autore. Nel settembre 2019 riceve il premio Angelo Rizzoli “Donna in letteratura” nella splendida isola di Ischia, in occasione dell’evento omaggio a Luchino Visconti. A maggio 2020 pubblica il secondo romanzo “Perché io ti ho voluto”, dove affronta il tema dell’adozione e della maternità mancata, edito da Santelli Editore. A novembre 2020 viene pubblicata una trilogia che comprende “Non ho altRo che me- atto primo” “Io sono ancoRa qui- atto secondo” e “Basta guardarsi dentro- atto terzo” editi da S4M Edizioni. A giugno si attende l’uscita del romanzo “Amore tradito” scritto a quattro mani con il giornalista Francesco Fravolini.

DAVIDE LONGO

Nato a Firenze nel 1987 si è laureato nel 2011 ed ha poi conseguito due master in brevi in materia di diritto bancario e finanziario e di contrattualistica internazionale. Ha altresì conseguito il titolo di Avvocato ed esercita la professione forense presso il proprio studio professionale sito nel centro di Firenze. Si occupa di diritto civile, con particolare attenzione al diritto bancario e finanziario, nonché al risarcimento dei danni ed al recupero crediti.
Link social: https://www.linkedin.com/in/avv-davide-longo/
FB: https://www.facebook.com/studioavvocatolongo

GRAZIELLA DE CHIARA

Graziella De Chiara nata nel 1970, vive ad Aversa in provincia di Caserta. Dopo il diploma superiore inerente all’insegnamento, perfeziona gli studi per una didattica specializzata presso l’università di Tor Vergata. Prima educatrice di una scuola privata, poi docente di scuola primaria dal 2000. Attualmente insegna presso Napoli, nel quartiere di Scampia, dove da tempo realizza con gli alunni laboratori di scrittura creativa. Nel 2017 ha organizzato il Primo Concorso Letterario Internazionale in collaborazione con la scuola “Una poesia per. . .Scampia”. Ha partecipato a diversi concorsi letterari annoverando numerosi e importanti riconoscimenti, con pubblicazioni su antologie attinenti. La sua prima raccolta di poesie dal titolo “Nuvole di Carta” è di settembre 2020 con la casa editrice “Inchiostro e Passione”. La poetessa riesce a testimoniare, in maniera toccante l’interiorità dell’animo umano, riuscendo a sintetizzare e analizzare lo sterminato mondo interiore che ognuno detiene nel proprio Io, creando quei ponti “fantastici” che uniscono il conscio con l’inconscio.

ANTONIO MARTONE,

nato a Benevento nel 1962,  insegna Filosofia politica e Antropologia politica presso l’Università di Salerno. Ha conseguito la laurea in Scienze politiche presso l’Istituto Universitario “L’Orientale” e il Titolo di Dottore di ricerca in Filosofia politica presso l’Università di Pisa.
 Tanti suoi scritti sono apparsi in testi collettanei e in riviste specializzate, cartacee e online. E’ membro del comitato di direzione di Filosofia politica (il Mulino) e di Filosofia in movimento (FIM), dove ha fondato e gestisce la sezione di “Antropologia politica”. Egli, inoltre, è presente nel comitato di direzione e nella redazione della prestigiosa rivista internazionale Le muse, sulla quale è titolare di due rubriche fisse. È redattore del giornale L’interferenza.
Volumi pubblicati: 1. Verità e comunità in Maurice Merleau-Ponty, La città del sole, Napoli 1998; https://www.ibs.it/verita-comunita-in-maurice-merleau-libro-antonio-martone/e/9788886521895 2. Un’etica del nulla. Libertà, esistenza, politica, Liguori 2001; https://www.ibs.it/etica-del-nulla-liberta-esistenza-libro-antonio-martone/e/9788820731717 3. Storia, filosofia e politica. Camus e Merleau-Ponty, La città del sole 2003; https://www.ibs.it/storia-filosofia-politica-camus-merleau-libro-antonio-martone/e/9788882924119 4. Le radici della disuguaglianza. La potenza del moderni, Mimesis 2011; https://www.ibs.it/radici-della-disuguaglianza-potenza-dei-libro-antonio-martone/e/9788857506159?inventoryId=54053846 5. Ecity. Antropologia della tecnica, Rubbettino 2018; 6. https://www.ibs.it/ecity-antropologia-della-tecnica-libro-antonio-martone/e/9788849854084?inventoryId=104187105 7. Gioielli e ferite, Ed. L’Inedito, Teramo 2018. https://www.ibs.it/gioielli-ferite-libro-antonio-martone/e/9788894331967

EZIO BORELLI

Nato a Mantova il 05/07/ 1951, residente a Milano dal 1952 con alcune pause: Londra 1980/82, Bevagna Pg 1993, fino al 2006. Pensionato, grafico di professione fotografo per passione. Ha lavorato presso una multinazionale che si occupa di logistica, come procacciatore di clienti. Ha girato il mondo, per poi decidere di lasciare tutto e dedicarsi all’ agricoltura e all’ambiente con grande soddisfazione. Ora è un osservatore della realtà che immortala attraverso i suoi scatti.

 

ALESSANDRO VERONESI

Alessandro Veronesi nato a Trento il 18.05.1950 Ha vissuto 54 anni a Milano; andato in pensione relativamente giovane nel 2007 si ritira in Liguria, a Dolceacqua. Nel 2015 si trasferisce a Bordighera. La sua attività lavorativa è stata piuttosto variegata (soprattutto in funzione delle lingue straniere parlate). Gli ultimi 20 anni lavorativi sono stati quelli più significativi per la posizione ricoperta all’interno di una Associazione nazionale che promuove tuttora una nicchia tecnologica di rilievo dell’industria meccanica italiana. Nella veste di “ambasciatore” di detta branca, ha girato il mondo più volte per seguire fiere e congressi di respiro internazionale dedicate al settore delle materie plastiche in tutte le loro possibili applicazioni. Toltosi dal voluto isolamento dei primi anni, conosce il Fotoclub Riviera dei Fiori di Sanremo e partecipa subito attivamente alla sua vita. Apprende i rudimenti della fotografia digitale e col tempo acquisisce una buona sensibilità fotografica, meritandosi alcuni riconoscimenti a livello locale. Il tema privilegiato dei suoi scatti è il paesaggio in generale e il mare in particolare. In seguito ha conosciuto alcune persone dedite al teatro amatoriale, con le quali riesce a distinguersi in alcuni ruoli (minori ma pur sempre validi) calcando alcuni palcoscenici nell’area del Ponente Ligure all’interno di spettacoli impegnati e di un certo spessore, con indubbia soddisfazione e graditi applausi.

ANNA  PALASCIANO

Nata a febbraio del 1957 a Bari, un padre medico e madre insegnante di lettere. Trascorre un’ infanzia vissuta da ribelle, fra libri vietati rubati dalla libreria della nonna, ed il tempo speso nel suo giardino insieme ai suoi fiori ed ai suoi animali. Aveva un pessimo rapporto con la scuola. Da ragazza iscritta alla facoltà di filosofia, con non molto piacere di suo padre che lo riteneva uno studio inutile, realizza ciò che desiderava. Si laurea con lode discutendo una tesi in filosofia del linguaggio, più tardi un dottorato di ricerca in psicolinguistica e due anni d’insegnamento all’università di Bari. Per motivi famigliari ritorna al paese d’origine, in Salento. Dopo varie supplenze, una cattedra in un liceo classico della zona, preceduta dal superamento del concorso abilitante in storia e filosofia. Oggi in pensione, trascorre le sue giornate, prendendosi cura dei suoi animali e del suo orto di cui va fiera.

FEDELE BOFFOLI

Fedele Eugenio Boffoli (poeta, pittore, fotoartista, videomaker, perfomer… giornalista pubblicista), nato a Bari nel 1964, vive a Trieste dal 1985; al suo attivo numerose mostre personali e molteplici pubblicazioni su vari temi. Autore, promotore e curatore, di manifesti e progetti culturali, anche scolastici, dirige la Webgalleria d’Arte e Poesia Anforah.
SUE RACCOLTE DI OPERE AI SITI:
(Poièsi – Chrònos – Solaris – Il Resto – Meditation – Oasi – Il Resto e La Memoria del Viaggio – Natura e Cultura – Barcolandia – Città d’argilla – Viaggio in Egitto – Maremetamare – Il Tango dell’Onda – La Nave Argo, Mito Metafora e Simbolo – La Via…).
https://www.youtube.com/watch?v=glFhDqikPyc

FRANCO SILVESTRI

Nato nel 1948, Franco Silvestri è vissuto sulla Montagna Pistoiese sino al compimento degli studi superiori. Buon conoscitore della storia e della cultura locale, è stato tra i fondatori del gruppo che dette vita a L’Eco di Bardalone, un periodico mensile pubblicato senza interruzioni dal 1968 al 1974, intorno al quale si svilupparono in quel periodo numerose iniziative in campo culturale e sociale. Laureatosi in Scienze Economiche presso l’Università di Siena, si era trasferito per motivi di lavoro a Milano, dove è vissuto per quaranta anni. Dal 2015 è tornato definitivamente in Toscana ed ora abita in una casa di campagna sopra Montecatini Terme.
Pubblicazioni: “Civiltà del castagno in Montagna Pistoiese” (Lucio Pugliese Editore, Firenze, 1992) “Mille parole tantissimi fatti”, (Casa Editrice Il Pozzo di Micene, Firenze. 2012)
Con questi lavori, la sua passione per la fotografia e con una mostra dal titolo “Gli uomini, il castagno, la montagna. Frammenti di una cultura minore”, Silvestri ha voluto documentare la storia sociale e la cultura della sua zona d’origine ricordando fatti, persone, linguaggi, usanze, tradizioni e cicli di vita di un recente passato.

 

ROBERTO CAFFO

Roberto Caffo, ha trent’anni e vive in Puglia, Laureato in Scienze della Comunicazione. Il percorso umanistico gli ha permesso di sviluppare un senso critico, e la capacità di analisi dei fatti che precedentemente non possedeva. Si occupa di comunicazione, partecipando e collaborando con giornali online, inoltre gestisce i profili social di aziende del turismo e della ristorazione. Appassionato della descrizione di realtà storiche come quelle che ritroviamo nei borghi, ha realizzato uno spazio personale in cui racconta i suoi viaggi per borghi della Puglia e della Basilicata. Ha una forte passione per il vintage, che lo porta a curiosare per fiere di antiquariato e di accessori in pelle e cravatte firmate degli anni 60 e 70. Una piccola nota che contraddistingue la sua personalità moderata e tranquilla, ma assolutamente non noiosa. Ha doti di buon intrattenitore e la gente non si stanca di dialogare con lui. Con la collaborazione in questo sito, si auspica, di arricchire attraverso i viaggi proposti in tanti borghi interessanti, in questo periodo difficile per il turismo, un’alternativa alle mete europee più gettonate.

SIMONA MAZZEO

Simona Mazzeo giornalista pubblicista e avvocato. Nata a Rottweil in Germania . A poco più di 20 anni ha iniziato a scrivere per riviste e periodici locali oltre che per quotidiani. Collabora da quasi 10 anni con il quotidiano l’Occhio di Salerno e provincia. Nel 2010 le è stato conferito un riconoscimento al “Premio giornalistico Giuseppe Ripa” grazie ad un articolo pubblicato sulla rivista “I Corsivi” che raccontava la sua esperienza al Forum Internazionale di Barcellona dove ha potuto vivere da vicino il confronto sul tema della pace tra le diverse nazioni partecipanti. Dapprima sulla rivista “I Corsivi” diretta dal giornalista Angelo Guzzo e poi sulla rivista “L’Editoriale del Cilento” diretta sempre da Angelo Guzzo, ha scritto articoli sui temi del turismo, della cultura, dell’ambiente, dell’enogastronoma, del cineturismo. Ha lavorato per un’ emittente televisiva regionale in veste di ideatrice e conduttrice di diversi programmi. Ha ideato e conduce 4seasons-destinations, format televisivo e social che racconta i territori da vivere e visitare 365 giorni all’anno. Cura la comunicazione per la Cooperativa Vivicilento ed in particolare è stata la responsabile della comunicazione per l’edizione 2020 dell’educational “Cilento Destination” un format di promozione del territorio “itinerante” . Nel 2020 ha pubblicato “Vita sospesa: cronaca ed introspezione”, il suo libro d’esordio che racconta gli accadimenti che si sono susseguiti durante il lockdown per emergenza Covid 19 in chiave analitica ed introspettiva, toccando gli aspetti emotivi di quei giorni “difficili” rispetto a tutte le sfaccettature della vita e del suo quotidiano svolgersi in un tempo sospeso.

MAURIZIO PETRACCA

 Maurizio Petracca, 55 anni vive a Modena.  Libero professionista  ha come grande passione la fotografia. Passione che coltiva da più di 10 anni con le reflex di nuova generazione. Il digitale. Fin da piccolo i suoi sogni erano sicuramente altri, viaggiare, scoprire altri luoghi, e civiltà, poi come  quasi sempre capita, si finisce per fare altro. La prima foto che ha scattato, è stato all’età di 15 anni con una bellissima Pentax analogica dove i rullini ancora erano lo scrigno dei nostri lavori, e naturalmente il primo scatto fu un tramonto sul mare del Salento la sua terra natia. Maurizio non si è mai ispirato ad un particolare fotografo, perché ha sempre pensato che alla fine farlo, sarebbe stato come portare una sua traccia per sempre, ha invece imparato ad apprendere da tutti, famosi e meno famosi per poi fare proprie ciò che via via apprendeva.  Amo l’immagine nella sua semplicità, e a 360°. Immaginate quante cose vedono i nostri occhi, quanti momenti sarebbero da ricordare, da immagazzinare, e metterle nel cassetto dei ricordi, ecco tutto questo non è possibile, perché con il tempo i ricordi svaniscono, diventando sempre più deboli e opachi, la fotografia è il mezzo più potente per far si che tutto questo rimanga vivo, che il tempo non ne logori ne forme ne colori un modo per far rivivere l’attimo! Ogni nuovo scatto, è la ricerca di quello migliore del giorno prima, non si raggiungerà mai lo scatto perfetto, perché non esiste…
MARINA AGOSTINACCHIO
Marina Agostinacchio vive a Padova, dove è nata nel 1957, si è laureata con una tesi sugli scritti letterari di Antonio Banfi. Dal 1983 ha insegnato Lettere nella scuola fino al giugno del 2020. Nel 2002 è stata tra i vincitori del premio internazionale Eugenio Montale per l’inedito. Sul n. 178 di “Poesia”, la rivista di Nicola Crocetti, è uscito, nel dicembre del 2003, Elegia, un poemetto dedicato al padre. Ha pubblicato le seguenti raccolte: Porticati, Ro Ferrarese (FE), Book Editore, 2006; Azzurro, il melograno, Pasturana (AL), Puntoacapo Editrice, 2009; Lo sguardo, la gioia, Narcissus Self Publishing, 2012; Tra ponte e selciato, con illustrazioni di Paola Munari, Venezia, Centro Internazionale della Grafica, 2014; Statue d’acqua, corredato da illustrazioni e incisioni dell’artista Elena Candeo, Venezia, Centro Internazionale della Grafica, 2015; Bab el gherib (La porta del vento), con illustrazioni di Graziella Giacobbe, Sesto San Giovanni (MI), Mimesis, 2018. Da più di un decennio presenta progetti di scrittura, musica, immagini in scuole di diverso ordine e grado di Padova e Provincia, attraverso percorsi didattici, per accostare gli alunni alla scoperta delle proprie “potenzialità poetiche”. È una collaboratrice esterna del giornale on line L’ Idea Magazine rivolto agli Italiani residenti negli USA. Ha collaborato con l’Associazione “Volontà di Vivere- noi e il cancro, di Padova, Ha seguito anche laboratori di scrittura presso il carcere penale di Padova e il reparto di pediatria dell’Università della città. Sito: https://ilbludelmelograno.wordpress.com/io-marina/ Blog di scrittura femminile: https://www.borntobeonline.it/ilcieloinunastanza/

INES GUADAGNANI

Ines Maria Guadagnini, nata a Grugliasco ( Torino ) il 7 aprile 1952, risiede a Padova dal 1965. . Docente in pensione,  dal 2011 svolge volontariato  presso l’ Associazione “ Salvalarte “ di Legambiente che ha come scopo quello di valorizzare i beni artistico-culturali della città, tenendo aperti al pubblico alcuni siti che diversamente resterebbero chiusi.  Coltiva da sempre vari interessi, fra cui leggere e scrivere.  Ha  partecipato a concorsi letterari, nazionali e non, con  scritti  ottenedo diversi riconoscimenti.: 2002 finalista concorso “Premio Riva del Garda” ( Libellula d’ argento ) 2003 1* premio concorso “ Premio Riva del Garda ( Libellula d’ oro ) 2004 finalista concorso “Premio Riva del Garda” ( Libellula d’ argento ) 2010 9* classificata concorso “ Raccontiamoci “ 2013 1* premio concorso “ Io oso vivere “ – Padova 2019 2° premio concorso “ Federica, le parole della vita “ Inoltre nel 2020 ho partecipato al concorso cittadino “ Memorie della quarantena “ indetto da Biblioteche Civiche di Padova. Il mio scritto “ Il Portello al tempo del Coronavirus “ , pur non avendo ricevuto riconoscimenti, è stato pubblicato, assieme a tutti gli altri, sul sito wwwpadovanet.

  MARIA RONCA 

Maria Ronca, poetessa e scrittrice, è nata a Solofra (Avellino) il 07/01/1974 e vive ad Avellino. Laureata in Sociologia, è impegnata in vari ambiti di lavoro, dalla scuola, alla formazione, alla progettazione e all’editoria. Attraverso la poesia e la prosa diffonde la cultura della non violenza.   Collabora con l’Associazione “Irpinia Insieme” con sportelli d’ascolto e rubriche settimanali su temi attuali e sociali, spaziando su vari settori (ambiente, scuola, autismo, agricoltura, lavoro, adolescenza, violenza). Da anni organizza il Concorso di arte e poesia “Avellino in versi”, giunta alla VII edizione, nonché il Concorso di arte, moda, poesia “Urla la poesia”, III edizione, a tema sull’universo femminile e contro ogni forma di violenza. L’arte e la poesia possono assurgere al compito di essere portatrici di messaggi. Informare e diffondere la cultura della non violenza attraverso la forza del “coagulo verso” è un invito a fare insieme, a porci domande, a dare risposte sostenendo la bellezza e il benessere del mondo. Ha pubblicato diverse opere per le quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti.
NADIA PIRAS
Laureata in Psicologia Clinica dell’Arco di Vita presso l’Università degli Studi di Palermo e iscritta all’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, nº 9645-A.
Si occupa di consulenze e sostegno psicologico per bambini, adolescenti, adulti.
Ha scritto l’ebook  “Come dare le regole ai propri figli in modo efficace“, che introduce i genitori al tema delle regole in età evolutiva e fornisce alcuni spunti pratici su come sceglierle e gestirle nella propria famiglia.
Ha creato il gruppo Facebook per genitori “Benessere in famiglia“, uno spazio di condivisione e riflessione in cui potere confrontarsi, discutere su tematiche che creano difficoltà nella vita quotidiana e avere la possibilità di sentirsi supportati e capiti.
La sua formazione prosegue costantemente su diverse tematiche inerenti la professione, come la genitorialità, il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività e l’elaborazione del lutto.

MARIA TERESA DI MAIO

Psicologa dello sviluppo e dell’educazione, Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale ad orientamento costruttivista. Ha lavorato presso il Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Palermo, è stata componente dell’Unità di Ricerca e del gruppo di ricerca-intervento “Aladino” sull’ospedalizzzione pediatrica. Ha pubblicato libri e articoli con Franco Angeli sul lavoro psico-socio-educativo in pediatria. Ha partecipato a Seminari su lavori scientifici in età evolutiva.
CLAUDIO BIZZI 
Bizzi è nato in provincia di Rovigo nel 1955. Al mondo della scrittura e a quello della poesia si è avvicinato fin da giovane, anche se in quell’epoca le sue opere erano rimaste chiuse in un cassetto. La sua passione si è risvegliata prepotentemente negli ultimi dieci anni, portandolo a scrivere innumerevoli poesie, fiabe e racconti, pubblicati in libri personali, nonché in antologie di vari autori, anche a scopo benefico. Tra le sue raccolte poetiche, pubblicate da Irda Edizioni, si trovano: “Unico Amore”, scritto a quattro mani con l’autrice Iris Vignola, “Il Paradiso può attendere” “Affreschi di Vita” “Non innamorarti di un poeta”. “Streghe, Folletti e Fate, filastrocche magiche e favole incantate” pubblicato da Irda Edizioni e “Filastrocche magiche e favole incantate” pubblicato da Pluriversum Edizioni, prettamente per bambini, sono scritti a quattro mani con l’autrice Iris Vignola. “17/07/2017 La caduta degli dei” è il romanzo di fantascienza pubblicato da Boulevard Books Staten Island New York, momentaneamente soltanto in versione inglese. Riconoscimenti: Menzione d’Onore e Menzione di Merito al 5° Premio Internazionale di Cultura, Poesia, Arte, Comunicazione e Solidarietà “ La Rosa d’Oro” Una Rosa per Ricordare, Torre Alfina Il Borgo della Poesia, rispettivamente alle poesie “Portami con Te” e “Un Grande Uomo con il Cuore di Bambino”, scritte a quattro mani con Iris Vignola, in data 28 Agosto 2015. Primo Classificato alla II Edizione “Premio Nazionale di Poesia e Narrativa – Comune di Genazzano Città D’arte” ( Ricordando Salvatore Vignacastrisi ) conferito dall’ Associazione Culturale i Rumori dell’Anima. Sezione A Poesia Libera: Targa ricordo e recensione correlata dalla dott. Cinzia Baldazzi, in data 6/ 09/ 2015 Primo Classificato alla IV Edizione del Premio Letterario Internazionale “Città di Sarzana- Poeti solo Poeti Poeti”, sezione Silloge Poetica “Strade “. Liriche velate di Nostalgia e Passione: Coppa ricordo e recensione della Giuria. In data 10-07-2016 Attestato di merito di Poeta Sacro con medaglia, dall’Ass. Socio Culturale “Club della poesia”, al Premio “Ecce Homo: Poemi Sacri e Religiosi”, con la poesia “Riflessione Spirituale”, in data 18-06-2016. Menzione di merito con Lode alla Creatività, dall’Ass. Culturale I Rumori dell’Anima, al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Comune di Genazzano Città d’Arte III Edizione, con la poesia “In questa stanza Fredda e Buia”, in data 05-011-2016. Menzione di merito con Lode alla Creatività, dall’Ass. Culturale I Rumori dell’Anima, al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa. “Vox Animae” IV Edizione, con la poesia “ Puntuale Notte Arrivi”, in data 24-06-2017. Quinto classificato alla Quinta Edizione del Premio Letterario Internazionale “Città di Sarzana- Poeti solo Poeti Poeti” sez. silloge con “Senza Dimora “, in data 16-07-2017 Diploma d’Onore con Menzione d’Encomio al Premio Internazionale “Michelangelo Buonarroti” per la poesia “In questa stanza fredda e buia”, in data novembre 2017. I° Premio della Giuria popolare dall’Assoc. Il Faro di Roma alla poesia a tema Memorial “LISA PICOZZI” con “L’ULTIMO SGUARDO”, in data 14 gennaio 2018. Diploma di Merito al Concorso di Poesia “Il Parnaso – Premio Angelo la Vecchia” III Edizione, per la poesia “Puntuale notte arrivi”, in data 27-01-2018 Menzione d’onore dall’Associazione Culturale “I Rumori dell’Anima” al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Comune di Genazzano Città d’Arte IV Edizione per la poesia “I puvret”, in data 10 febbraio 2018. Coppa e diploma per il 3° posto del Premio della Critica a tema La Pace, al Concorso “Insieme a Voi 2018” Roma, in data 03-06-2018, oltre alla menzione d’onore, con Diploma e Medaglia, per la poesia “Un giorno nascerà”.

  DOLORES BIASIOLO

Dolores Biasiolo è nata il 19/1/1956 a Villa Santina (UD) e vive a Vigonza (PD).
Diplomata in contabilità di azienda, ha lavorato per molti anni come impiegata, addetta alla contabilità paghe.
In attesa della pensione, si occupa di volontariato presso un’associazione a Padova di donne operate al seno di cui fa parte, oltre che in amministrazione, anche come consigliere.
Inoltre canta in un coro polifonico, recita e studia recitazione in un’associazione culturale teatrale.
Fa parte di un gruppo di scrittura, ama passeggiare nella natura, cosa che la aiuta nell’ispirazione.
Ha seguito vari laboratori di scrittura creativa ed ora sta realizzando il suo sogno nel cassetto di scrivere per regalare emozioni, oltre che per emozionarsi.
Ha partecipato a qualche concorso ed inviato qualche suo scritto alla rivista Donna Moderna, dove sono stati molto apprezzati.

ROBERTO DE PONTI

Roberto De Ponti è nato a Milano il 29-1-1953. Ha pubblicato nel 2015 il libro Chiaroscuro, una raccolta di poesie. Scrive da 40 anni tra alti e bassi e periodi di inattività. Vive a Besana in Brianza. Suona per hobby la chitarra e canta per diletto. È sposato e padre di 2 figli. Ama la natura, e gli piace cercare funghi. Gestisce 3 gruppi di poesie su un noto social network. Non ha mai partecipato a concorsi perché non ama mettersi in mostra, avendo un carattere riservato. Ha collaborato in passato con la rivista d’arte Liburni legata a CTL editore. Ama gli animali, soprattutto i gatti.

FRANCO FRONZÓLI  

Franco Fronzòli , nato a San Pier Niceto ( Me ) il 24 marzo 1948 . Pensionato Arma Carabinieri. Attento osservatore di tutto ciò che la vita offre. Appassionato di scrittura, che utilizza come strumento di comunicazione. Invia spesso lettere che vengono pubblicate nella sezione «lettere al Direttore», sul SecoloXIX. Osservatore della società e dell’ infanzia. Si diletta anche in brevi recensioni di libri, gialli in particolare. In possesso di tanti difetti , molti dei quali in via di riparazione. Strenuo difensore delle donne, e del loro universo. Accurato osservatore delle dinamiche socio politiche e dei costumi di popoli antichi e contemporanei. Non manca di utilizzare l’ironia come valida alleata, per rendere la vita, ma anche la scrittura, più leggera e fluida. Impegnato a fare il nonno, senza tralasciare i suoi interessi culturali.

RICCARDO ANCILLOTTI

Riccardo Ancillotti è nato a Pontedera nel 1953. Perito Agrario, con la passione per la scrittura fin dalla prima adolescenza. Passato dal fare il cantautore artigianale, allo scrivere sensazioni in rima, che definire poesie sarebbe troppo presuntuoso. Ha scritto un noir “Amido d’Euforbia”, edito da (Maremmi editore) ed un secondo racconto che è un pò il seguito del primo dal titolo “Rispondente al vero”. Ha lavorato per oltre trenta anni in una organizzazione di categoria agricola (CIA di Pisa) e da quando è un pensionato sta coltivando le sue più grandi passioni: la natura e la scrittura.

LUIGI DE CAPOA

Giornalista e scrittore, ha collaborato con varie testate giornalistiche tra cui il magazine di arte europea Urban Mirrors, Ca.Li.Per, Viver Sani e Belli, Viaggiare, Resto del Carlino ecc. Fondatore e editore del quotidiano online Molione. Nel 2018 ha pubblicato un romanzo scritto a quattro mani “Origami” (Morlacchi Editore) dove all’interno ci sono delle sue poesie. Studioso appassionato del patrimonio storico, artistico ed etno-antropologico del Molise e dell’Abruzzo. Scrive di viaggi, arte, turismo e ambiente.

Contatti: lmdc@hotmail.it

https://www.facebook.com/luigi.decapoa/

Collaborano, condividendo i loro contributi:

 

FERNANDO CANCEDDA  con note, proposte e divagazioni di un giornalista tratte dal sito https://nandocaneu.run/

STEFANIA DE MICHELE con i suoi servizi per Euronews italiano

 

ELENA CAVALLONE con i servizi per Euronews italiano