Acerenza (Pz), la città cattedrale

DI ROBERTO CAFFO

Una visita ad Acerenza, città cattedrale.

Uno dei borghi più belli d’Italia, molto da vedere e da ricordare.

LOCATION DI PURO RELAX – La cittadina di impronta medievale sorge nel territorio dell’antica Acheruntia, leggendaria città romana. Acerenza, nell’alta Basilicata in provincia di Potenza, è un borgo che si raggiunge appositamente per godere di una pace rara, lontana dal frastuono cittadino.

COSA VEDERE – La Città Cattedrale a cui si faceva cenno all’inizio si riferisce alla presenza dominante della Basilica di Santa Maria Assunta. L’edificio sacro è notevole per la sua architettura romanica, con richiami allo stile gotico. Conserva tele del pittore Giovanni Todisco di ABRIOLA.

Si segnala anche la chiesa di San Laverio Martire, santo acheruntino martirizzato a Grumento. È il luogo di preghiera più antico della città, è infatti risalente al 1060.

ARTE E CULTURA – Acerenza non è solo spiritualità – che già di per sé un elemento di richiamo per turisti e pellegrini – bensì è anche scrigno di cultura contadina. Pertanto non perdetevi la visita nella Casa Contadina, uno spazio che ricrea fedelmente la vita famigliare di altri tempi, con il focolare, la cucina, la stalla e la camera da letto. Lo stretto necessario per vivere una vita semplice.

Anche l’arte trova posto in questa graziosa cittadina lucana. Si segnala pertanto il Museo Diocesano, che conserva preziosi reperti archeologici come monili, raffinati ori e preziosi.

www.borghiedintorni.it

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di informazione