Caso Marra: Assolta in appello la sindaca di Roma Virginia Raggi

di Chiara Farigu

La Corte d’Appello ha confermato oggi il verdetto di primo grado assolvendo dall’accusa di falso Virginia Raggi perché ‘il fatto non costituisce reato’.

Viene così respinto il ricorso avanzato dal sostituto procuratore  Emma D’Ortona che  aveva chiesto una condanna a 10 mesi di reclusione per falso, in relazione alla nomina di Renato Marra, vigile urbano e fratello di Raffaele, allora braccio destro della sindaca di Roma, a capo della direzione Turismo del Campidoglio (con incremento di stipendio pari a 200mila euro).

La Raggi ha sempre dichiarato di aver agito in assoluta autonomia nella nomina di Marra e non in combutta con Raffaele, da tempo in carcere in seguito alla condanna per corruzione.

La verità viene sempre a galla, ha dichiarato la sindaca dopo la sentenza. ‘Questa è una vittoria mia e del mio staff, persone che mi sono state a fianco in questi lunghi quattro anni di solitudine politica ma non umana’.

*Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di informazione