La tranquillità, un bene prezioso

DI FRANCO FRONZOLI

 

Abbiamo una delle più  più potenti medicine, è gratis, non ha effetti collaterali, man la sappiamo usare.

Si tratta della tranquillità.

Bisogna imparare ad uscire dalle problematiche sociali,magari evitando ” abbuffate”g di programmi televisivi.

Abbiamo un potenziale indescrivibile nella “ tranquillità “ , per stare meglio, per non creare problemi e per cercare di  allontanarli.

Invece no, non lo facciamo e perché?

Ogni cosa che non ci va bene diventa un nemico per la salute perché piano piano intacchiamo il sistema nervoso con i nostri sbalzi umorali, dobbiamo imparare a  sorvolare e ad investire energie per le cose che hanno realmente valore, quelle che spesso trascuriamo .

Bisogna saper pianificare una difesa della salute, con calma ma con determinazione.

Una arrabbiatura quanto ci costa?

Più di quanto possiamo immaginare  ma non ne siamo consapevoli, è come introitare nel nostro corpo e nella nostra mente un piccolissimo virus,  che circola e corrode lentamente il nostro vivere sereni.

Quante volte per delle banalità ci facciamo il sangue marcio? Quanto ci costa odiare? Non essere tolleranti? Non avere pazienza?

Quante volte ce la siamo presa per una idiozia che avrebbe potuto essere  facilmente evitata? .

Perché trasformare un diverbio in un duello, una critica in una accusa un moscerino in un’aquila?

Bisogna saper salvaguardare la nostra salute, mantenendo sempre  caluna lacerta tranquillità, ascoltare le cose interessanti ed eliminare il superfluo, che troppe volte fa parte del nulla.

Non è sempre facile, ma, abbiamo il dovere, per il nostro bene di provarci.

Anche un litigio in famiglia può essere devastante per la salute, bisogna aver la capacità di mediare, di fare un passo indietro, di usare l’arma della pazienza.

Il più micidiale nemico della salute è l’assemblea condominiale, dove la rabbia si materializza, dove emergono frustrazioni ed insoddisfazioni che vengono catapultate addosso ad ignari inquilini.

Un consiglio?

Quando possibile, delegate, quando richiesta la vostra presenza, non cascate nella trappola degli inutili diverbi.

Facciamo come ci ha  insegnato il grande Edoardo De Filippo : A tutto ciò che non mi va “faccio pernacchia “ . !!

#storie#riflessioni#liberopensiero#raccontidivita#racconti

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società