L’ombra mi insegue

DI LUCIANO ZAMPINI

A questo mare affido i miei tormenti
nel saliscendi infinito delle onde
la gola si affoga negli acuti più alti.

Una mano trema in cerca di speranza
nel buio della ragione porte senza luce
come un inganno giostre di porte senza ritorno.

Si perde l’orizzonte scendendo nell’anima mia.
Anche il sole si dissolve al tramonto
negli abissi d’un respiro sprofonda il respiro.

Anche l’ombra mi insegue fino a perdersi nella notte.

 

scrignodipandora

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità