Che rivolta interiore sia

DI MARCO ZUANETTI

Viviamo a pochi centimetri dall’ Insolito Bagliore.
E. Così. Molte volte. “Siamo inchiodati nell’ombra dalla nostra stessa natura”. (cfr. Thomas Wolfe).
Appena un respiro ci separa dalla persona che abbiamo di fronte, eppure non potrebbe essere più lontana se fosse su un altro pianeta.

La felicità è sempre a un passo dall’accadere, “vicina a me come la mia mano se solo avessi potuto toccarla, a un palmo di distanza se fossi riuscito a raggiungerla, una parola in più se avessi saputo pronunciarla”.
E. Così. Nessuna traccia di necessità morale e di equità si rinviene nella distribuzione dei beni e dei mali.
Bisogna essere irritati e cadere nelle esagerazioni di un Giobbe ?

La rassegnazione non solo è inattuale, ma è anche personalmente condannabile :
E’ una Virtù che non dovrebbe corrisponde a nessuna delle nostre debolezze.
Decisamente la Provvidenza non si dà molto pensiero.
E. Così. Noi non trepidiamo più saltuariamente. Trepidiamo in continuazione.

“Che cosa abbiamo guadagnato dalla trasformazione della paura in ansia?
E chi esiterebbe se dovesse scegliere fra un panico momentaneo e uno diffuso e permanente?
La sicurezza di cui ci vantiamo dissimula un’agitazione ininterrotta che avvelena tutti i nostri istanti, quelli del presente e quelli del futuro, annullando gli uni e rendendo inconcepibili gli altri”. (cfr. Emil M. Cioran “La chute dans le temps”)

Se fossimo in grado di sottrarci ai futili desideri, ci sottrarremmo nel contempo al destino; superiori all’egoismo e all’indifferenza, alle cose e a noi stessi, restii ad amalgamarci di più con questo immondo presente, attraverso la ribellione dal proprio IO, accederemmo alla libertà, indispensabile paradigma del non allineamento.

E allora che Rivolta Interiore Sia.
Così da poter negare l’inevitabilità della violenza immanente in ogni campo e parlare all’altro che ci cammina accanto di un’alternativa vera, effettiva e vitale, tale da poter essere condivisa con almeno una parte della realtà vivente

#cultura  #riflessioni  #liberopensiero  #segnalazioniletterarie  #pensierocritico

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società