E se tornasse Diogene?

DI RICCARDO ANCILLOTTI

 

Vi ricordate la storia di Diogene?
Era colui che girava la notte con una lanterna cercando “l’Uomo” e ogni volta finita la notte non l’aveva trovato.

Era la Grecia, ad Atene, madre della Democrazia, che noi a distanza di migliaia di anni abbiamo utilizzata a nostro uso e consumo.

Se Diogene ritornasse oggi, l’uomo lo troverebbe sicuramente negli ospedali dove medici ed infermieri, hanno messo a repentaglio la loro stessa vita per salvare quella degli altri, senza chiedersi di che censo fossero, ne se fossero stranieri oppure no.

Perchè un UOMO, non guarda in faccia nessuno, quando qualcuno ha bisogno di cure salvavita! Lo troverebbe, nelle baracche, dove centinaia di disgraziati aspettano l’alba per fare un lavoro disumano sotto il sole, per pochi euro, che gli permettano di sopravvivere.

Lo troverebbe poi in quelle, case dove gli adulti si sacrificano tutti i giorni per cercare di dare un futuro migliore ai propri figli. Ai quali insegnano a vivere la vita da persone per bene e a rispettare sempre gli altri e soprattutto i più deboli.

Lo troverebbe in quelle famiglie che il dolore e le ferite della vita hanno fatto diventare migliori di tutti, dovendo aiutare figli o parenti con handicap che non danno tregua a nessuno.

Non saprei, poi, dove potrebbe trovarlo ancora?
Ma sono sicuro che avrebbe difficoltà immani a trovarne qualcuno tra chi si dichiara “rappresentante del popolo”.!

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla