‘I leoni di Sicilia’, il ritratto di una famiglia e di un secolo di storia nell’avvincente romanzo di Stefania Auci

di Rita Cutugno

Titolo: I leoni di Sicilia
Autrice: Stefania Auci
Editore: NORD
Ho iniziato la lettura di questo libro un po’ scettica, perché mi aspettavo una saga familiare “pesante”, sapendo già, da siciliana quale sono, qualcosa della grande famiglia Florio. Nulla di più lontano da quello che pensavo. Il racconto si snoda nell’arco temporale di parecchi decenni, nel periodo che va dalla fine del 1700 e vede i moti rivoluzionari del XIX secolo, la spedizione di Garibaldi e le conseguenze che ebbe. La storia inizia con l’emigrazione dei fratelli Florio da Bagnara Calabra a Palermo, città che vedono come l’unica possibilità di riscatto da una situazione di estrema povertà e che, essendo un porto, offrirà loro infinite possibilità di guadagno con il commercio via mare.
Determinati e caparbi, i fratelli Paolo e Ignazio iniziano la loro ascesa incuranti dell’invidia e del disprezzo di chi li considererà sempre stranieri e “facchini”. Affrontando ostacoli, pregiudizi, umiliazioni e sofferenze, i Florio iniziano col creare una bottega di spezie, la migliore, e poi allargano l’ attività col commercio di zolfo, fino a creare una loro compagnia di navigazione. A Paolo succederà nell’impresa il figlio Vincenzo, che continuerà a rendere la ditta Florio sempre più ricca e fiorente creando le famose cantine Florio, acquistando tonnare a Favignana e inventando un metodo innovativo per conservare il tonno in lattina. I Florio vivranno in ville lussuose e diventeranno potenti, ma non dimenticheranno mai la terra natìa. In tutta questa ascesa sono fondamentali le donne accanto a loro, come Giuseppina, moglie di Paolo, che non perde mai di vista l’importanza della famiglia e, per essa, sacrificherà ogni sogno… e perfino l’amore.
Il romanzo mi ha tenuta letteralmente incollata alle pagine e ho sofferto per Giuseppina e Ignazio, ho assorbito il loro dolore e ho pianto per la tenerezza soffocata di ogni loro sentimento.
Stefania Auci, scrittrice esordiente, ha tracciato il ritratto di una famiglia e di un secolo di storia e il suo libro è estremamente avvincente, scorrevole e coinvolgente.
A breve dovrebbe uscire il seguito e non vedo l’ora.
Se non l’avete ancora fatto, leggetelo e sarà anche per voi una piacevolissima lettura.
L'immagine può contenere: 2 persone, il seguente testo "STEFANIA AUCI I LEONI DI SICILIA LA SAGA DEI FLORIO ROMANZO DD"
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di informazione