Il #redditodicittadinanza va perfezionato non abrogato

di Michele Piras

Tanti italiani hanno veramente bisogno del #redditodicittadinanza ed è anche un principio sacrosanto quello di provare a sottrarre le persone dal ricatto di lavori mal retribuiti, senza garanzie né dignità, che nemmeno ti consentono di arrivare a fine mese.
Indire un referendum per abolirlo è una bastardata sociale ed è anche piuttosto squallido, particolarmente in una fase come questa e particolarmente quando la proposta e il sermone arrivano da certi pulpiti.
Forme di reddito esistono in tanti Paesi d’Europa e funzionano bene.
E se c’è chi imbroglia si rafforzino i controlli, ma sarebbe meglio non dare lezioni di morale a nessuno, tanto meno possono permetterselo persone che un lavoro sporco e mal pagato non sanno nemmeno cosa sia.
Se c’è (come è evidente) da migliorare la norma e correggerla lo si faccia, senza buttar via il bambino con l’acqua sporca.
E datevi una mossa sul #lavoro, piuttosto.
Curate una società malata, senza opportunità, con la mobilità sociale bloccata, con pochissimi diritti.
E imparate una buona volta a odiare la povertà, non i poveri.
Che poi è una delle semplici linee di demarcazione essenziali e irrinunciabili della politica.
#redditodicittadinaza  #lavoro

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società