Les Rouge Noir, la sorellanza delle donne sul palco e nella vita

DI GINO MORABITO

Si incontrano per caso ed è subito amore. Di quegli amori che sanno di familiarità, di sorellanza anticaElisa Chiatti, voce potente, esotica; ricorda le spezie e la sabbia. Imbattibile sulle vocalità calde e i toni più bassi e corposi. Lavinia Di Gisi, anima rock e vocalità black; dall’acuto che ti spettina.

Insieme esplodono in una complicità senza eguali, fuori e dentro il palco. Danno vita a Les Rouge Noir, un dirompente progetto artistico che, basato su stima reciproca, umiltà, autocritica, ironia, solidarietà, vuole essere un chiaro messaggio per tutte quelle donne che, invece di combattersi, sanno prendersi per mano.

Artista pontina, Elisa Chiatti, inizia giovanissima i suoi studi musicali presso il conservatorio “O. Respighi” di Latina, conseguendo successivamente una laurea in Logopedia.

«Una volta laureata in Logopedia, approfondisco gli studi seguendo corsi di perfezionamento, seminari e pubblicando sulla rivista scientifica Prevention and research l’articolo “Prevenzione delle disfonie professionali: consapevolezza di sforzo vocale in cantanti professionisti”. Alla mia professione primaria affianco poi l’attività artistica di solista e corista.»

Apparentemente fragile, esile, anima blues. Sembra rubata da un film anni Venti.

«Tra le mie prime importanti esperienze artistiche ci sono i Big Soul Mama Gospel Choir, una delle maggiori realtà nella diffusione del gospel nel panorama musicale italiano. Vi entro a far parte negli anni Novanta e ne sono ancora oggi una componente attiva. Il coro, attualmente diretto dal M° Roberto del Monte, ha avuto opportunità di crescita, possibilità di confronto, la volontà e la fortuna di affermarsi, grazie anche a collaborazioni eccellenti come quella con Joy Malcom (vocalist del gruppo londinese degli Incognito e di Moby, N.d.R.).»

Prolifica autrice di brani, scrive in collaborazione con il dj producer Yurierre una canzone destinata a far parte di un progetto solidale.

«L’album vede i featuring di artisti del calibro di Fabrizio Bosso e Dirotta su Cuba. Il brano, che ho scritto in collaborazione con il dj producer Yurierre e da me cantato, sarà inserito nei digital store per Music for love, fondazione che sostiene, attraverso la musica, ospedali, scuole, costruzione di pozzi in Africa e in Italia, nell’aiuto a bimbi oncologici.»

Di famiglia d’arte, il cognome Di Gisi riporta direttamente al grande maestro e pianista Lelio Luttazzi, zio della madre. Ma la vera “illuminazione” arriva a metà degli Ottanta.

«Ancora piccolissima, mi trovavo fra il pubblico della prima del musical Forza venite gente, diretto ed interpretato da Michele Paulicelli, amico di famiglia. Capisco che quello è il mio posto, che il palco sarà la mia casa e il pubblico la mia famiglia, iniziando subito a partecipare ad ogni sorta di spettacolo che l’età mi permetteva. In casa mio nonno, cugino di Lelio, nel frattempo mi trasmette la passione per la romanità ed il romanesco, insegnandomi i sonetti e gli stornelli.»

Pur rimanendo fedele alle proprie origini capitoline, Lavinia scopre ben presto una vocalità prepotente, portata per le sonorità di un’America d’altri tempi…

«… Etta James, Billie Holiday, Aretha Franklin, Ray Charles. A soli dieci anni, già ascoltavo cose lontanissime dalla mia età. Sono figlia di una generazione in cui non esistono i talent, con una situazione familiare non facilissima. Mia madre mi ha trasmesso forza e tenacia e così sono riuscita a studiare e a lavorare.»

Fisicità mediterranea, quasi a ricordare le pin-up anni Cinquanta. Si fa le ossa sui palchi di ogni genere, dal pianobar agli spettacoli di piazza, dai locali alle feste private.

«Dopo essermi formata presso la Scuola di teatro popolare del grande Fiorenzo Fiorentini, comincio a creare le mie prime band, faccio il giro dei locali più rinomati della capitale e non solo. Trovo tantissimo riscontro nel funky, nel soul e nel blues. La mia è una voce particolare, qualcuno dice “maestosa”, piena e di grande estensione, con forti tonalità black. Sono un’anima rock, un vero animale da palco.»

Il progetto Les Rouge Noir è la storia di un’amicizia prima di tutto, un’importante opportunità di crescita umana e artistica.

«Attraverso Les Rouge Noir cerchiamo di trasmettere innanzitutto condivisione e alleanza. La musica per noi è come un compagno di vita: a volte ci fai l’amore, altre lo picchieresti. Ma comunque rimani sempre lì. La nostra musica nasce dalla formazione personale e dalla gavetta, dandoci l’opportunità di crescere, conoscere e aprire la testa e l’animo verso nuovi mondi.»

Dal vissuto di Elisa Chiatti e Lavinia Di Gisi prendono vita show entusiasmanti, performance da vivere tutte d’un fiato. Shake your booty, let’s dance.

«Sono due ore di adrenalina pura! In Let’s dance ripercorriamo senza sosta quarant’anni di dance: da Lady Gaga a ritroso fino a Donna Summer e i Kool & The Gang dei Settanta/Ottanta, passando per Corona ed Alexia degli anni Novanta. Il tutto rigorosamente mixato e perfettamente amalgamato senza interruzioni.»

Irrompono sulla scena le “maledette”.

«Maledettissima me! è un omaggio a tutte le donne italiane del beat e del rock, quelle un po’ “maledette”, che hanno segnato la nostra epoca e le nostre vite. Patty Pravo, Loredana e Mia, Caterina Caselli e ancora Nada, Gianna Nannini, Anna Oxa… emozioni a non finire, con una band di musicisti pazzeschi!»

Generazioni a confronto, sonorità agli antipodi, vocalità diverse ma complementari.

«Amy & Tina Show è il nostro fiore all’occhiello. Grazie agli arrangiamenti del maestro polistrumentista Alessandro Colapicchioni e alla minuziosa costruzione dello spettacolo, step by step, tutto si fonde in uno show davvero unico.»

Vivere la vita che si è scelta, senza condizionamenti, sapendo di aver dato sempre il massimo. Libertà nel profondo dell’anima, lontano da ogni costrizione artistica. Suona come la felicità.

 

Profilo Facebook
https://www.facebook.com/profile.php?id=100005393356203

Musica Intorno
https://www.musicaintorno.it/

Red Carpet magazine
https://www.redcarpetmagazine.it/red-carpet-2-2/

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società