‘Lungo petalo di mare’, romanzo storico di Isabelle Allende. Da non perdere

di Rita Cutugno

Autore: Isabel Allende
Titolo: “Lungo petalo di mare”
Editore: Feltrinelli
Quando esce un nuovo libro di Isabel Allende io corro a comprarlo e non resto mai delusa.
Questo romanzo ci porta nel 1938, quando in Spagna c’è la guerra civile. Víctor Dalmau è un giovane studente in medicina, Roser Bruguera è un’allieva di musica del Professor Dalmau ”, padre di Victor.
Roser aspetta un figlio da Guillem, fratello di Víctor, anche lui combattente nella guerra civile. Ma Guillem muore e quando il Generale Francisco Franco rovescia il governo, Roser  e Victor cercano rifugio in Francia.
Nel campo profughi di Argelès-sur-Mer, Víctor e Roser si ritrovano e decidono di lasciare definitivamente la Spagna.
Si fingono sposati e riescono ad imbarcarsi sul piroscafo Winnipeg, la nave che Pablo Neruda organizzò per portare i rifugiati spagnoli dall’Europa a Valparaiso in Cile.
In quel luogo nuovo, Víctor e Roser iniziano una nuova vita, vivendo vite separate, ma apparentemente come marito e moglie.
Victor incontra Ofelia e se ne innamora, mentre Roser si afferma come musicista.
Dovranno affrontare nuove sfide e problemi, soprattutto quando in Cile avviene il colpo di Stato del 1973. Li aspetta un nuovo esilio, stavolta in Venezuela, e tante cose succederanno.
Eventi reali si intrecciano a fatti inventati e vengono raccontati con il linguaggio dell’Autrice, pulito, ricco di descrizioni e molto scorrevole.
I personaggi suscitano molta empatia nel lettore: Guillem, Roser, Victor, Aitor, Ofelia, Ingrid e altri.
Le vite dei protagonisti si snodano in un periodo di storia violenta e dolorosa, che viene proposta al lettore attraverso i loro occhi. Victor e Roser, pur così diversi, si uniscono e non si arrendono mai, nonostante le difficoltà.
“Lungo petalo di mare” è un romanzo storico, ma è anche una storia d’amore, che Isabel Allende, con la sua scrittura profonda, rende indimenticabile.
Bel romanzo, una conferma. Da non perdere.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante bevanda e testo
Tu e Anna Lisa Minutillo
Commenti: 1

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla