Olocausti dimenticati

DI HORION ENKY

 

Percorro strade, mi fermo,
non ho catene,
guardo lontano
vedo esseri umani,
numeri impressi nelle mente.
Uccide la rabbia,
diventa rossa color del sangue,
nera come la notte,
un foro sulla pelle.
Vergogna, scritta,
suscitata, avamposto del nulla,
due monete date per comprare l’anima,
dorme il sottomesso attorcigliato a un filo spinato,
un numero come tanti tatuato sulla pelle.
Odio, invidia, egoismo,
poco o tanto, polvere,
libero calpesti la terra,
tracci linee con un bastone,
ma declami il potere.
Nude piume, aquile senza cielo,
scorre un fiume sporco di petrolio,
vecchi dai dimenticati ricordi,
occhi pieni di morte,
OLOCAUSTI DIMENTICATI.

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società