Quando il futuro, è la ricerca

DI RICCARDO ANCILLOTTI

 

Esiste sicuramente una via d’uscita in questo caos di cose fatte e nella ressa di “geni” del “giorno dopo” .
I giovani stanno trovando una “ragione di vita” a dispetto di tutto.!
Che lo facciano in Italia o in giro per il mondo, è “la ricerca” l’ideale al quale si richiamano.

La ricerca è il futuro lavorativo delle nuove generazioni ed è l’occasione principe che ha la società per uscire da “casinò” finanziario, che lascia tutti per terra, nell’ignoranza più gretta e demenziale.
I campi sono infiniti. Dalla medicina, alle materie scientifiche fino a quelle umanistiche!… Ci sono distese di ‘terreni’ inesplorati, che loro sentono di poter far diventare percorsi cognitivi nell’interesse generale delle società di oggi e quelle che verranno.

Dei politici lungimiranti non possono non cogliere questo, che è un vero ed unico movimento rivoluzionario della razionalità e della saggezza!..
I giovani hanno due risorse uniche nel loro genere; il tempo e la volontà di vivere!
Sta a noi fornirgli gli strumenti legislativi e tirare fuori il denaro necessario alla loro crescita professionale e umana.