Usate cervello e cuore: smettete di far finta che il covid sia scomparso

DI SIMONA MAZZEO

Si ricomincia a parlare di colori e restrizioni e rabbrividisco.

Spero ci sia il buon senso, nella valutazione di eventuali restrizioni, di osservare che ad esempio nel Cilento ci sono tanti comuni a zero contagi o poco più, e che hanno investito l’anima per riprendersi la vita e la speranza questa estate.
Con tanti vaccinati, disciplina, impegno ed attenzione.

Forse a troppi non è chiaro che:

-se si azzardano a cambiare adesso il colore alle regioni, specie quelle che vivono prevalentemente di turismo, faremo tutti la fame;

-per gli operatori turistici si scatenerà un putiferio di disdette, richieste voucher, chiusure definitive, debiti che aumentano, tagli personale, disperazione;

-i titolari di bar, ristoranti, pizzerie e via dicendo perderanno ogni speranza di riprendersi dalla crisi in cui versano;

– ovviamente i professionisti non saranno pagati neanche ora perché la loro parcella sarà l’ultima delle preoccupazioni per tutti;

– i musicisti non potranno rallegrare le serate;

-la gente impazzirà, diventerà rabbiosa e ci sarà uno scatafascio sociale pericolosissimo.

Quindi smettetela di fare finta che il Covid sia scomparso, usate il cervello, usate anche il cuore.

Altrimenti nei prossimi mesi saranno lacrime amare.

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società