2 Giugno Festa della Repubblica: è una festa importante, civile, laica, democratica, e bella

di Carla Vistarini

Oggi 2 Giugno è la Festa della Repubblica. Siamo una repubblica dal referendum del 2 Giugno1946, quando noi, gli italiani, ovvero i nostri padri, finita la tragedia della guerra, scegliemmo questa forma di governo dello Stato.
E’ una festa importante, civile, laica, democratica, e bella. E’ una festa della convivenza rispettosa e collaborativa, della fiducia e dell’appartenenza. Noi siamo un popolo, siamo gente che viene da lontano nel tempo. Che ha attraversato i secoli e i millenni cercando di armonizzare le necessità e le durezze della vita con la possibilità di trarne bellezza, sapienza, profondità, pensiero.
Noi siamo abitudini, tradizioni, sapere, curiosità, e Storia. Parliamo una lingua melodiosa che può comunicare agli altri in migliaia di modi diversi, con migliaia di parole e sfumature, qualsiasi cognizione, emozione e sentimento. Questa festa siamo noi, siamo il latino dei nostri avi, le leggende dei nostri paesi, le canzoni dei tempi buoni e di quelli difficili, l’odore del pane che sale per le vie, le statue di Garibaldi, la selva oscura di Dante, i simboli di un dialogo antico e mai interrotto con l’inconoscibile, siamo l’ermo colle, lo ius e i due soldi nella fontana. Siamo tante cose, infinite, che ci fanno ricchi delle potenzialità di stringere i denti e ripartire, rimetterci in marcia.
Non ce lo dimentichiamo.
Conservare la memoria sacra del nostro passato e il sogno di qualcosa di grande per il nostro futuro è la vita.
Viva la Repubblica e viva l’Italia
Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla