Bonus terme e bonus vacanze di natale 2021

di Emilia Urso Anfuso

Si torna a parlare Bonus Terme e ora anche di Bonus Vacanze di Natale. Queste agevolazioni per i cittadini italiani sono contenute all’interno di uno dei decreti varati nel 2020 dal governo Conte bis, il DL rilancio 2020 e nel DL 186/2021.

È interessante scoprire che l’agevolazione prevista per il bonus vacanze permette ai contribuenti di prenotare il periodo di ferie anche interagendo attraverso le piattaforme Booking.com e Airbnb, i siti web più importanti a livello internazionale nel settore dei viaggi e del turismo.

Di cosa si tratta, quali sono gli importi massimi che si possono ottenere, quali sono i criteri di assegnazione e quali tipi di spese si possono coprire con questi sostegni economici? Inoltre, come funzionano e come si richiedono? Lo scoprirai leggendo i paragrafi successivi.

Bonus Vacanze di Natale 2021

La prima informazione è importante da tenere a mente, è relativa al fatto che i beneficiari del bonus vacanze di Natale 2021 sono gli stessi che ne hanno fatto già richiesta – sotto il nome di Bonus Vacanze – entro i termini di legge che sono scaduti lo scorso 31 dicembre 2020.

L’istanza andava inoltrata attraverso la App IO, e solo chi ne ha fatto richiesta in tempo utile potrà utilizzare il voucher, a meno che arrivino modifiche da parte del governo Draghi per prolungare i termini di accesso a quest’agevolazione economica.

ATTENZIONE: questo bonus può essere utilizzato presso villaggi turistici, hotel, alberghi, agriturismi, bed & breakfast, case vacanze e campeggi ed è cumulabile con il bonus Terme 2021, che sarà attivo a partire dal prossimo 8 novembre 2021.

Criteri di assegnazione del Bonus Vacanze di Natale

Questo tipo di bonus è legato a un tetto reddituale le cui regole sono contenute all’interno del decreto legge varato nel 2020. (Fonte: Consumatoriblog)

*Immagine web