‘La principessa d’Irlanda’, il nuovo romanzo di Elisabeth Chadwick: da non perdere!

di Rita Cutugno

Autore: Elisabeth Chadwick
Titolo: “La principessa d’Irlanda”
Editore: TRE60

La trama:

Irlanda, anno 1000. Aoife è la figlia di Diarmait, re d’Irlanda.
È molto bella, intelligente, volitiva, ama immensamente il padre, nonostante sia un uomo crudele, e la sua Terra. Il padre capisce che lei sarà molto importante per il loro destino, perché dotata di grandi capacità. Quando Diarmit viene deposto sono costretti all’esilio in Inghilterra e Aoife riesce a sedurre re Enrico, che accetta di aiutarli a riconquistare le terre perdute. Riccardo di Clare, un conte al servizio del re, accetta di fornire aiuti militari in cambio della mano di Aoife, della quale si è innamorato. La ragazza accetta perché vuole assolutamente aiutare il suo popolo ad ottenere vendetta, ma anche perché Riccardo le piace molto.

Quando, dopo alcuni ostacoli, Aoife e Riccardo si sposano, la loro unione sarà felice e si ameranno molto, ma troppe cose succederanno. Ingiustizie, ribellioni e guerre sono sempre in agguato.

Persino Basilia, sorella di Riccardo, tradirà gli affetti e i figli di Enrico II si rivolteranno contro il padre.

Aoife riesce a mantenere un certo equilibrio e a trarre il meglio dalle varie situazioni, anche se patirà molti dolori.

È una donna forte, decisa, calcolatrice ma anche piena di passione e di amore.

Diarmait diventa sempre più vendicativo e crudele e non esita a scatenare guerre pur di ottenere la sua giustizia. Aoife è devota al padre e fa di tutto per accontentarlo, pur cercando di mantenere una sua indipendenza.

Il commento:

L’Autrice è molto abile nel descrivere l’atmosfera medievale con dovizia di particolari e ci trasporta nell’epoca del romanzo. È un Medioevo affascinante ma sanguinoso, in un’Irlanda dilaniata da guerre interne. La lettura non annoia mai e tutti i personaggi sono raccontati mettendo in luce ogni loro caratteristica.
Consigliato a chi ama una lettura rilassante ma anche ricca di colpi di scena e con riferimenti storici veri e precisi.

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società